fbpx

Biodigestore Frosinone: i silenzi e le assenze parlano?

CAPOLUOGO VOTO 2022

Biodigestore Frosinone: i silenzi e le assenze parlano? Cosa dobbiamo dedurre da questa mancanza di risposte?

di Associazione Frosinone Bella e Brutta – ODV; Salviamo il Paesaggio Frosinone; Comitato Residenti Colleferro; Cittadini della Valle del Sacco Sgurgola-Anagni; Comitato No Biodigestore Frosinone Valle del Sacco, Cittadini attivi vari.

elezioni amministrative 2022 400 minUltimo appello ai candidati Sindaco di Frosinone, Cosimato, Marzi e Vicano, che ancora non hanno raccolto la nostra richiesta dello scorso 31 maggio, di esprimersi senza fraintendimenti, in modo chiaro ed univoco, sul progetto del biodigestore, in vista delle elezioni comunali del 12 giugno.

Abbiamo chiesto di conoscere la loro posizione sul progetto di costruzione di un impianto di biodigestione anaerobico da realizzare nel quartiere Selva dei Muli, in una area vasta di circa 6 ettari (quanto 9 campi di calcio), distante solo 1.200 metri dal popoloso quartiere di Corso Lazio.
L’impianto comporterà l’arrivo a Frosinone di 50.000 tonnellate l’anno di frazione organica di rifiuti urbani, dieci volte quanto prodotto dalla città, ed il passaggio di oltre 9.500 tir l’anno per il trasporto della Forsu, con un notevole impatto ambientale e sanitario, a fronte di uno sviluppo occupazionale previsto di sole 9 unità.

Il primo candidato a rispondere, il 5 giugno, è stato Riccardo Mastrangeli, il quale si è dichiarato "chiaramente contrario".
Successivamente, l’8 giugno, abbiamo ricevuto, a mezzo mail, anche il “NO” da parte dell’altro candidato Sindaco, Vincenzo Iacovissi.

La città di Frosinone ed i suoi abitanti, a cui si chiede il voto, meritano una risposta chiara e univoca sul tema, da tutti iBiodigestore 390 FrosinoneToday min min candidati Sindaco di questa tornata elettorale, ma così non è stato. A distanza di dieci giorni dal nostro appello, arrivati ormai alla vigilia del silenzio elettorale, i cittadini non conoscono l’opinione di Cosimato, Marzi e Vicano. Tra l’altro non abbiamo avuto modo di assistere ad un dibattito pubblico tra candidati, prassi di confronto ormai consolidata, come se a Frosinone la salute e l’ambiente non siano temi fondamentali di discussione nella campagna elettorale.

Se non ci sarà una loro risposta, non possiamo non esternare rammarico, insieme a tutti i cittadini elettori, per una tale manifesta prova di “disinteresse” e sentirci preoccupati per il nostro presente, per il futuro della salute dei nostri figli e della nostra città.

Associazione Frosinone Bella e Brutta – ODV; Salviamo il Paesaggio Frosinone; Comitato Residenti Colleferro; Cittadini della Valle del Sacco Sgurgola-Anagni; Comitato No Biodigestore Frosinone Valle del Sacco, Cittadini attivi vari.
Frosinone, 10/06/2022

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l'App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

 

Leggi tutto...

PSI: A Frosinone non basta l'usato sicuro

  • Pubblicato in Partiti

CAPOLUOGO. VOTO 2022

Le scelte e le motivazioni del PSI

di Gian Franco Schietroma*
psi 350 minIn merito a quanto apparso di recente sulla stampa, intendo ribadire, ad ogni fine, che a noi socialisti non interessa dimostrare che la coalizione del PD senza di noi non va lontano. Infatti i rapporti con il Campo Largo non ci appassionano.

A noi interessa soltanto essere riusciti a proporre ai cittadini di Frosinone una possibilità di scelta diversa, un progetto alternativo improntato sul rinnovamento e sul cambiamento nei metodi e nelle persone.
D'altra parte, abbiamo grande rispetto per gli avversari politici e riteniamo che, nel passato, abbiano fatto alcune cose buone sia l'amministrazione uscente di centrodestra sia le vecchie amministrazioni di centrosinistra.

Però valutiamo che questi tipi di coalizioni, molto complesse ed articolate, abbiano già dato il meglio di sé e che sia ormai indispensabile un vero cambiamento, con una progettualità snella, completamente nuova e con l'obiettivo preciso di far recuperare a Frosinone il ruolo di capoluogo di provincia ed il peso politico necessario a rilanciare l'intero comprensorio.

A nostro avviso, a Frosinone non basta più l'usato sicuro, e, quindi, poiché le nuove leve sono capaci di esprimere qualità moderne e più adatte ad affrontare le sfide di una società che cambia con grande rapidità, chiediamo ai cittadini del capoluogo un atto di coraggio, e cioè di dare fiducia ad un uomo politico nuovo, serio e preparato, Vincenzo Iacovissi, capace di dare sul serio una concreta speranza soprattutto per il presente ed il futuro delle nuove generazioni.

Ad esempio, andando ancor più sul concreto, è molto probabile che, se vinceranno i soliti noti, il progetto, davvero fondamentale, della città intercomunale verrà riposto, dopo le elezioni, nel cassetto. Del resto se ne parla da molto tempo, ma senza alcun risultato concreto.

C'è una sola possibilità di realizzare la città intercomunale, e cioè che Vincenzo Iacovissi, il quale ha idee chiare e grande convinzione su questo argomento, vada dapprima al ballottaggio e poi, al secondo turno, diventi sindaco. Ciò sarà possibile se una buona parte degli oltre 10mila abitanti di Frosinone, che hanno disertato le urne nel 2017, si recheranno a votare sin dal 12 giugno.

*Gian Franco Schietroma
Coordinatore PSI Lazio

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l'App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

 

Leggi tutto...

PSI: Per un futuro green a Frosinone

CAPOLUOGO. COMUNICATO STAMPA PSI

Zemblaku: solo con Iacovissi un futuro green per Frosinone; dalla variante Casilina a Maniano, passando per il Centro Storico

psi 350 minLa campagna elettorale è entrata nel vivo e francamente spiace vedere che si sia già alzato il livello dello scontro su questioni, anche risalenti negli anni, tra vecchio csx e il cdx.
Evitando polemiche sterili e inutili, stiamo pensando solamente al futuro, senza fossilizzarci sul passato, a sostegno di un candidato giovane e preparato quale è Iacovissi, che rappresenta la vera novità e alternativa di questa tornata elettorale.
Abbiamo in mente una città che dia spazio ai giovani e risposte concrete alla fascia di popolazione più in difficoltà, per ricucire quello strappo resosi ormai troppo evidente nel tessuto sociale frusinate.
Una città che guardi alla mobilità sostenibile e abbatta le barriere architettoniche.
Soprattutto una città più europea e green, per contrastare l'inquinamento ambientale, attraverso la creazione di aree verdi attrezzate in ogni zona, comprese le aree per gli amici a quattro zampe.
Le aree verdi per le quali ci siamo già battuti con proposte concrete come il Bosco Grappella, lungo via Saragat (ex variante casilina) vero e proprio polmone green cittadino, oppure il parco sottostante i Piloni, fruibile facilmente dal Centro Storico ovvero ancora la mai realizzata opera di verde attrezzato attorno al laghetto di Maniano.
Il nostro è un progetto chiaro, che non rappresenta un libro dei sogni irrealizzabile, a sostegno di un candidato Sindaco competente e giovane come Vincenzo Iacovissi, il quale rappresenta l'unica alternativa per proiettare Frosinone verso il futuro: un futuro green.

Frosinone, 05.05.2022
Mateo Zemblaku Vice Segretario PSI Frosinone

 

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l'App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

 

Leggi tutto...

Il comandante Antonio Zaccini è ora il Presidente dell’Aeroclub di Frosinone

CRONACHE PROVINCIALI

Una nuova e moderna operatività caratterizzarà l'AeroClub

Antonio Zaccini minL’AeroClub di Frosinone ha un “nuovo” Presidente, un “nuovo” Consiglio Direttivo e un “nuovo” Collegio dei Revisori dei Conti.
Nei giorni scorsi, infatti, presso la Sala Conferenze dell’Astor Hotel di Frosinone, si è tenuta l’Assemblea Ordinaria “Elettorale” dei Soci dello stesso AeroClub, durante la quale si sono svolte le “operazioni di voto” relative alle elezioni dei nuovi Organi Istituzionali del Sodalizio.

A tale Riunione hanno partecipato, con coinvolgente entusiasmo, tutti i Soci già iscritti per il corrente anno sociale 2022.
A presiedere l’Assemblea Ordinaria “Elettorale” dei Soci è stato designato, dalla stessa Assemblea, il Socio Costantino Toti mentre le funzioni di Segretario sono state svolte dal Socio Francesco D’Amico.

“Nuovo” Presidente dell’AeroClub di Frosinone, al termine dell’attività di voto “a scrutinio segreto” è stato eletto, all’unanimità, il Comandante Antonio Zaccini, già Amministratore presso il Comune di Ceccano e già Comandante di Reparto presso il 72° Stormo dell’Aeronautica Militare sull’Aeroporto “G. Moscardini” di Frosinone, sedime sul quale, tra le altre cose, insiste anche la parte “operativa” del medesimo AeroClub.

Il Comandante Zaccini, tra l’altro, è stato uno dei “Soci fondatori” dello stesso AeroClub, istituzione che ha mosso i primi passi nel lontano 2008 e che ha iniziato la propria attività operativa da più di otto anni e precisamente il 21 settembre 2013.
In quella stessa data, infatti, hanno svolto, per la prima volta nella storia dell’Aeroporto di Frosinone, una intensa attività di volo di Aviazione Generale Civile, oltre ai velivoli del nuovo Aeroclub, anche aerei ed elicotteri provenienti da Aeroporti e Aviosuperfici del Lazio e di molte altre Regioni d’Italia.
Tutto questo utilizzando la pista di volo dello stesso Aeroporto Militare “G. Moscardini” concessa in uso, a seguito di un apposito protocollo di intesa, dal Ministero della Difesa.
L’AeroClub di Frosinone dispone già di idonee “strutture” (hangar, uffici, locali di servizio, ecc.) poste a ridosso del sedime aeroportuale “militare”.
Tali strutture sono collegate, con lo stesso sedime, tramite un “ingresso” per il transito degli aeromobili che, utilizzando un apposito “raccordo”, possono raggiungere la “Pista di Volo” dell’Aeroporto Militare “G. Moscardini” dalla quale “decollare” e “atterrare” come previsto per tutte le normali “operazioni di volo”. L’AeroClub dispone, poi, come regolato da apposite norme, di un proprio “Servizio Antincendio” e di un proprio “Servizio di Informazioni e di Radio Assistenza” sempre operativi nei periodi di attività di volo.

Ad affiancare il Comm. Gen. Antonio Zaccini in quella che sarà la futura gestione amministrativa ed operativa del prestigioso Sodalizio ci saranno i Componenti del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Revisori dei Conti, tutti Organi previsti dallo Statuto dell’AeroClub d’Italia e degli Aeroclub “federati” allo stesso Ente Nazionale, come lo è l’AeroClub di Frosinone.
Il “nostro” Capoluogo di Provincia era rimasto l’unico a non avere una struttura di questo tipo “pienamente operativa” e fruibile “in toto” da tutti gli interessati, conferma il Comandante Zaccini, mentre gli altri Capoluoghi di Provincia del Lazio ne usufruivano pienamente già da molti anni.

Ma ormai anche la Provincia di Frosinone ha il suo “Aeroclub” i cui Soci sono in grandissima parte residenti nel territorio, che si dedicherà completamente alle attività istituzionali e che sarà sicuramente un punto di riferimento per le attività aeronautiche del comprensorio, siano esse destinate agli addetti ai lavori, che agli appassionati e, non ultimo, ai soli simpatizzanti delle “attività aeree”.

Tutti gli “Aeroclub” e quindi ora anche quello di Frosinone hanno, nel proprio statuto, il compito di: “promuovere ed incoraggiare ogni forma di attività in campo aeronautico e sportivo e di svolgere propaganda aeronautica; diffondere la cultura aeronautica e collaborare con le pubbliche autorità locali nello studio e nella risoluzione dei problemi di relativo interesse; operare, comunque, in modo da incrementare l’Aviazione in tutte le sue estrinsecazioni ivi compreso l’addestramento al volo”.
Tra queste precedenti incombenze vi è, non ultima, la possibilità di poter far provare, a tutti, l’ebbrezza del volo e la felicità di poter vedere realizzato uno dei sogni più antichi e desiderati dall’umanità, quello “di poter volare”.
Tale compito, ovviamente, è destinato principalmente ai giovani che con la loro forza e il loro entusiasmo sono sicuramente tra gli “attori” più motivati ad intraprendere l’attività di volo come attività da diporto o sportiva o addirittura a farne una attività professionale e di vita futura.

Un ringraziamento particolare va, da parte del Presidente eletto, il Comandante Antonio Zaccini e di tutti i Soci dello stesso Aeroclub, all’Aeronautica Militare che ha sempre offerto una preziosa e fattiva collaborazione per il buon esito dell’importante iniziativa per il nostro territorio.
Notizie e informazioni più dettagliate, su come poter contattare l’Aeroclub e su come poter iniziare ad effettuare le previste “attività di volo” da parte di chiunque fosse interessato, saranno sicuramente rese note nei prossimi giorni dal “nuovo” Presidente e dal “nuovo” Consiglio Direttivo dello stesso Aeroclub di Frosinone.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Leggi tutto...

PRC per le elezioni di Frosinone 2022

CAPOLUOGO. PRC

PRC aderisce alla coalizione per l’elezione di Iacovissi sindaco

bandiera prc 350 minLa segreteria provinciale di Rifondazione Comunista, dopo ampio ed approfondito confronto sulle elezioni di Frosinone, ha deciso di aderire alla coalizione per l’elezione di Iacovissi sindaco, con la convinzione che queste elezioni possono essere un’occasione da non perdere per approfondire i contenuti e le proposte per una reale unità della sinistra alternativa.

Su questo tema a Frosinone si stanno facendo concreti passi avanti ma i rappresentanti dei partiti, che vogliono tenere in piedi metodi e contenuti della vecchia politica, hanno mostrato di non sapere ascoltare, presi come sono dal desiderio di raccogliere posti in consiglio utilizzando sistemi già collaudati e che tanto danno hanno fatto alla credibilità della politica del capoluogo.

Mentre l’associazionismo militante e civico chiedeva come garantire una reale partecipazione hanno ribadito i propri programmi invitando nel frattempo le associazioni ed i cittadini attivi a sostenere, una volta vinte le elezioni, i consiglieri eletti nell’amministrare la città suggerendo progetti e collaborando alla loro realizzazione.

Rifondazione Comunista è impegnata, con umiltà, anche in questa fase elettorale che si prospetta difficile a sollecitare, sia nella costruzione del programma elettorale che nel confronto costante, il contributo di quanti credono possibile riallacciare le fila di un movimento politico alternativo che guardi al dopo elezione come il vero campo di prova della capacità di governo dei cittadini di Frosinone.

Siamo convinti che i proclami lanciati con discutibile onestà intellettuale sono vuote promesse elettorali se, come è stato con forza e credibilità affermato, non si realizzano concrete forme amministrative di partecipazione e di democrazia.
I cittadini attivi, le libere associazioni politiche, culturali ambientaliste, possano e devono avere un ruolo determinante nella programmazione dello sviluppo economico sociale e politica della città. Ma senza il sostegno e la partecipazione dei cittadini tutto ciò resterà un sogno o al più un’etichetta di copertura per allargare anche sul piano amministrativo il tavolo per la grande abbuffata in cui il politici antichi proveranno a tuffarsi da protagonisti.

Costruire la partecipazione con lo sviluppo di relazioni concrete con i cittadini per mobilitare, a partire dalla difesa dei bisogni immediati, le comunità frusinate e costituire ed animare una Cabina di Regia con potere interdittivo, dunque non solo consultivo, in tema di progettazione economica, sociale e finanziaria su cui il Consiglio comunale sarà chiamato a discutere e votare.

“La libertà non è uno spazio libero.
Libertà è partecipazione”
Documento approvato dal Cpf del 03 aprile 2022

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Clicky

 

 

 

 

 

Leggi tutto...

Biodigestore Frosinone: appello ai candidati sindaco

 CAPOLUOGO. AMBIENTE

Vogliamo una nuova classe dirigente con una cultura profonda del bene pubblico

ExBancaItalia Frosinone 350 minIl Consiglio comunale di Frosinone ha votato all’unanimità un atto di indirizzo politico di contrarietà al progetto di un biodigestore anaerobico per il trattamento di 50 mila tonnellate l’anno di frazione organica di rifiuti urbani (FORSU). In Consiglio è stata anche manifestata la volontà di informare il Prefetto sull’iter regionale in Conferenza di servizi, nel quale sarebbero state rilevate alcune contraddizioni procedurali messe in evidenza sia dal Comune che dalla Provincia di Frosinone negli ultimi pareri formulati in seno alla stessa Conferenza. La convocazione del Consiglio - richiesta da tempo dai consiglieri di opposizione Fabiana Scasseddu e Marco Mastronardi - è arrivata purtroppo a fine legislatura, con le formazioni politiche già impegnate in campagna elettorale, e per questo, la mozione contro il biodigestore rischia di non potersi concretizzare in quanto il progetto della società Maestrale srl è arrivato alla fase conclusiva dell’iter regionale per il rilascio della valutazione di impatto ambientale (VIA). Sicuri che l’azione del Comune di Frosinone nella Conferenza di servizi (di cui non è stata ancora fissata la data) sia decisiva, è necessario che nel frattempo vengano prodotti atti amministrativi utili a fermare il progetto in ottemperanza al voto contrario e unanime del Consiglio. Il Comune di Frosinone dovrà rivendicare le garanzie sanitarie, economiche, impiantistiche e gestionali per assicurare salute, sicurezza, viabilità ed urbanistica onde evitare ulteriori aggravamenti della valle del Sacco.

Siamo altresì sicuri che la bocciatura politica del progetto sarà confermata anche in sede regionale.
Da sottolineare che nel procedimento amministrativo in corso non risulta richiesto il parere obbligatorio di compatibilità ambientale territoriale, di cui alla Direttiva Seveso III, per impianti a rischio di incidente rilevante: il disastro ambientale che ha travolto la valle del Sacco – come più volte ribadito durante il Consiglio - rende non più rinviabile l’adozione di una variante urbanistica in base alla Direttiva Seveso. È necessario inoltre che il Comune prenda l’iniziativa di dare attuazione alla legge regionale Cacciatore (LR n.13/2019) per il riconoscimento di Frosinone come area a grave rischio ambientale. Il Comitato chiede ai candidati a Sindaco di esprimere il proprio “si” o “no” al biodigestore. Chiede inoltre che i propri programmi elettorali contengano un impegno concreto sulla problematica ambientale, fatti non solo di proposte ma anche di soluzioni volte ad evitare la duplicazione incontrollata di impianti ingiustificati ed incompatibili dal punto di vista sanitario a difesa della salute e della qualità della vita dei cittadini. Impianti industriali spesso contrari al Piano regionale dei rifiuti, di risanamento della qualità dell'aria, energetico e al mancato rispetto delle Direttive europee che hanno esposto ed espongono Comune, Provincia e Regione anche a ricorsi al Tar del Lazio. È altresì il momento che gli Amministratori pubblici riuniti nel Consorzio industriale del Lazio ridiscutano le condizioni complessive di sviluppo delle attività produttive, posto che il biodigestore sorgerebbe in zona ASI e nelle immediate vicinanze della discarica Le Lame. Gli eletti del territorio in Regione e in Parlamento devono far sentire la loro voce da Roma, prendere posizione contro il biodigestore ed intervenire nelle iniziative normative e legislative, promuovendo l’adozione di una moratoria regionale per salvaguardare realtà come Frosinone, comprese nel sito di interesse nazionale da bonificare (SIN) e in classe 1 per qualità dell’aria. La valle del Sacco è ancora un nucleo industrializzato dove si autorizzano nuovi impianti e la bonifica non ha fatto progressi: da un lato si continua ad inquinare e dall’altro manca un progetto di recupero e riqualificazione ambientale secondo un diverso modello di sviluppo.

Vogliamo una nuova classe dirigente che abbia realmente una cultura profonda del bene pubblico al di là delle appartenenze e delle facili promesse elettorali.

Comitato NO Biodigestori Frosinone - Valle del Sacco; Associazione Medici di Famiglia per l’Ambiente di Frosinone e Provincia; Ass. Frosinone Bella e Brutta - ODV; Salviamo il paesaggio – Frosinone; Comitato residenti Colleferro; Cittadini della Valle del Sacco (Sgurgola-Anagni); Cittadini Attivi Vari.

 

Frosinone, 4.4.2022

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Clicky

 

 

 

Leggi tutto...

Perchè NO al biodigestore di Frosinone

AMBIENTE CAPOLUOGO

Solo danni, nessun vantaggio. Un raggiro mascherato

L’Associazione Medici di Famiglia per l’Ambiente di Frosinone e Provincia ritiene necessario fare chiarezza con dati di certezza inoppugnabili Logo_ass_medici_famiglia_ambienterispetto l’irrisoria ed illusoria produzione di energia da parte di impianti di fermentazione anaerobica di rifiuti urbani da giorni falsamente contrabbandati come possibile soluzione alla crisi energetica, da imprenditori e fiancheggiatori interessati ad impiantare opifici estremamente remunerativi, ma a forte impatto inquinante con rischio di pericoli, malattie e morti.

Esempio di riferimento il biodigestore di 50.000 tonnellate/anno di rifiuti da trattare che si vorrebbe impiantare a Frosinone. Se producesse quanto riportato sulla carta nel progetto presentato per l’autorizzazione, vale a dire 4.022.760 m3/anno di biometano, coprirebbe lo 0,0057% del fabbisogno nazionale di gas naturale che nel 2020 è stato di 70miliardi e 300mila milioni di m3 secondo i dati ufficiali forniti dal Mi DGSAIE. Sarebbero necessari 17.475 biodigestori come quello di Frosinone per soddisfare il fabbisogno nazionale di gas. Più di due biodigestori per ogni Comune d’Italia. Se consideriamo che le 7,2 milioni tonnellate di rifiuti umidi prodotti in Italia nel 2020, sarebbero sufficienti per rifornire 143 biodigestori come quello di Frosinone, dovremmo centuplicare la produzione di rifiuti organici e neppure riusciremmo a coprire il fabbisogno.

Nel caso di Frosinone quanto riportato sulla carta, trova ben altro riscontro nella realtà. I dati inoppugnabili dei numeri dimostrano impietosamente, non solo l’assenza di vantaggio nel conteggio energetico, ma addirittura un pesante sovraccarico complessivo del sistema nel suo insieme. Un biodigestore, che di bio ha solo un falso e confondente suffisso, che smaltirà 50.000 tonnellate di umido contro una necessità territoriale per Frosinone di sole 4.000, che conteggi tecnici completi, effettivi, non drogati ed utili, insieme a semplici considerazioni di evidenza e di buon senso rivelano consumatore di energia e non certo produttore, non è la soluzione che viene contrabbandata. Conti e considerazioni, che la propaganda interessata e sponsorizzata, accuratamente evita ed anzi irreverentemente nega, mistificando il biodigestore quale fonte di energia e possibile soluzione all’attuale crisi energetica.

A Frosinone il biodigestore necessita di un fabbisogno termico di 2.872,637 kWh/a fornito da caldaia a gasolio e di un fabbisogno elettrico di 17.839 kWh/a prelevato dalla linea elettrica per produrre 4.022.760 Sm3/anno di biometano corrispondente a 39.978 kWh/a. La produzione energetica, tanto enfatizzata, risulta già dimezzata dai consumi, ma mentre si consuma energia di qualità, il biometano prodotto, grezzo e ricco di impurità, con una ulteriore perdita prevista del 3%, dovrà a sua volta essere compresso a liquido, immesso nelle bombole e trasportato nei luoghi di utilizzo, con ulteriore aggravio di consumi e quindi di energia.

Il conteggio precipita, se si considera il notevolissimo consumo di carburante e quindi di energia di tutti i mezzi autoarticolati che, da luoghi più o meno distanti, trasporteranno i rifiuti e la parte cellulosica in entrata, delle autobotti che porteranno a stoccaggio il biodigestato residuo, rifiuto speciale, e dei mezzi che dovranno conferire in discarica l’ammendante. Centinaia e centinaia di camion ogni giorno sulle strade in cammino.

Questa la realtà. Dove il guadagno energetico? Dove la soluzione ai problemi? Solo danni, nessun vantaggio. Un raggiro mascherato.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

Leggi tutto...

Diocesi Frosinone per l'Ucraina e la Russia

DIOCESI FROSINONE VEROLI FERENTINO

Iniziative del 24 e 25 Marzo

DiocesiFrosinone 350 minLa Giornata di preghiera e digiuno in memoria dei missionari martiri ogni anno si svolge il 24 marzo, a ricordo di quella data del 1980 quando, mentre celebrava l’Eucarestia, venne ucciso monsignor Oscar A. Romero, Vescovo di San Salvador nel piccolo Stato centroamericano di El Salvador. Beato dal 23 maggio 2015, è stato proclamato santo il 14 ottobre 2018 e la sua figura è ricordata proprio il 24 marzo, “la data in cui è nato al Cielo”.

Giovedì 24 marzo, alle ore 20:45, il Vescovo Mons. Ambrogio Spreafico presiederà la veglia di preghiera nella chiesa del Sacratissimo Cuore di Gesù in Frosinone.

Venerdì 25 marzo, giorno della festa dell’Annunciazione del Signore, è stato scelto dal Santo Padre per consacrare la Russia e l’Ucraina al Cuore Immacolato di Maria.

Papa Francesco presiederà nella Basilica di San Pietro e ha raccomandato che lo stesso atto di consacrazione avvenga in ogni Diocesi e parrocchia, possibilmente alle ore 17:00.

Nella Diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino il Vescovo presiederà alle ore 17:00 nel Santuario di Santa Maria a Fiume, a Ceccano, con la partecipazione dei sacerdoti e dei fedeli della città.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Clicky

 

 

 

Leggi tutto...

Il Frosinone esce imbattuto dal “Del Duca” di Ascoli

FROSINONE CALCIO

Un pareggio, il secondo di fila lontano dalle mura amiche...

di Tommaso Cappella*
Ciano Bellusci 390 minSi chiude con un pareggio, il secondo di fila lontano dalle mura amiche, il tour de force che ha visto anche il Frosinone impegnato nelle nove gare in ventuno giorni con ben tre turni infrasettimanali. Questa volta i giallazzurri, nella nona giornata di ritorno del campionato di serie B, escono con un pareggio per 1-1 dal “Del Duca” al cospetto dell’Ascoli che così resta lontano due lunghezze in graduatoria e da uno dei posti validi per i playoff. Un punto che di contro porta la squadra di Grosso in una zona di classifica che rispecchia il suo reale valore visto l’organico di cui dispone. Brighenti e compagni sembra abbiano ritrovato anche lo smalto dei giorni migliori.

Per questa trasferta il tecnico giallazzurro presenta tre novità: a centrocampo Ricci prende il posto di Garritano, mentre in attacco Manzari rileva Cicerelli e il rientrante da squalifica Zerbin sostituisce l’appiedato Charpentier. Avvio di gara alquanto equilibrato con le due squadre che si temono molto. La prima azione degna di nota è del Frosinone al 13’ con un tiro dal limite di Zerbin, respinge la difesa bianconera. La risposta dei padroni di casa al 20’ porta al vantaggio con una splendida rete di Bidaoui. E’ un Frosinone stordito e confusionario quello che tenta di reagire e la squadra di Sottil controlla molto bene e si rende spesso pericolosa. Come poco prima della mezz’ora quando la difesa giallazzurra va in affanno sulla conclusione di Tsadjout. Occasionissima per l’undici di Grosso al 35’ quando Zerbin imbecca in area Ciano, tiro di destro ma troppo centrale e Leali para. Allo scadere Maistro coglie in pieno la traversa con Minelli battuto e, con i marchigiani meritatamente avanti, le due squadre vanno al riposo.

Nella ripresa parte bene il Frosinone e al 3’ Rohden coglie in pieno la traversa, anche se lo svedese era in fuorigioco. Sul versante opposto sfortunatissimo Maistro che tira e questa volta è il palo a respingergli il tiro. Grosso corre ai ripari all’8’: toglie Brighenti, Ricci e Manzari e manda in campo Zampano, Garritano e Novakovich, ma la musica non cambia. Al 15’ palla-gol per Ciano, ma il suo gran sinistro termin a di un niente sopra la traversa. Tre minuti dopo va vicino al raddoppio l’Ascoli con l’ex Paganini, ma il suo colpo di testa ravvicinato termina sul fondo. Il Frosinone pressa alla ricerca del pari, ma si espone alle veloci ripartenze dell’Ascoli. Mister Grosso inserisce anche Canotto per uno stanco Ciano e, sei minuiti dopo Cicerelli rileva Zerbin. Clamorosa palla-gol per i giallazzurri al 33’, ma il bellissimo tiro a giro proprio del neo entrato Cicerelli lambisce il palo alla sinistra di Leali. Il pari comunque arriva al 38’ grazie ad un tiro dal limite di Boloca deviato da Buchel che spiazza Leali. La gara, a questo punto, non offre più emozioni e termina sull’1-1.

Ed ora si torna a giocare tra le mura amiche. Il Frosinone ospita sabato alle ore 16,15 l’Alessandria degli ex Gori, Ariaudo e mister Longo e reduce dallo 0-0 in quel di Crotone. Allo “Stirpe” arriva comunque una squadra assetata di punti che possano consentire di uscire dai playout e quindi da una posizione di classifica alquanto traballante. Di contro i giallazzurri sono alla ricerca non solo di riscatto, ma anche dei tre punti che rafforzerebbero la zona playoff. E’ quello che auspicano gli impagabili tifosi canarini che, fino ad oggi, nel bene e nel male, non hanno mai fatto mancare il loro sostegno e apporto.

*Tommaso Cappella, Giornalista volontario in pensione

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Clicky

 

 

 

Leggi tutto...

Riscatto Frosinone, battuto il Cosenza allo “Stirpe”

 CECCANO CALCIO

Nell'VIII giornata di ritorno allo “Stirpe” superato 1-0 su rigore il Cosenza

di Tommaso Cappella
Cotali Caso Frosinone Cosenza 1 0 1 mar 22 minImmediato riscatto del Frosinone. I giallazzurri, nell’ottava giornata di ritorno del campionato di serie B, superano allo “Stirpe” per 1-0 su rigore il Cosenza, reduce dal successo in rimonta con l’Alessandria e ancora invischiato nella zona playout. Ci si aspettava il riscatto da parte di Brighenti e compagni dopo la “figuraccia” al “Tombolato” con il Cittadella, e, nonostante una priva non proprio esaltante, così è stato. E anche la classifica torna a farsi interessante, non tanto in funzione salvezza, ormai quasi matematicamente centrata, come da programmi societari, quanto per poter rafforzare uno dei posti validi per i playoff, visto il valore dell’organico di qualità a disposizione di mister Grosso.

Il tecnico giallazzurro, dopo le scelte non proprio azzeccate contro il Cittadella, questa volta presenta ben sei novità, tre in difesa, due a centrocampo e una forzata in attacco. Al posto dello squalificato Zerbin infatti spazio a Cicerelli, mentre nel reparto arretrato dentro Minelli tra i pali, oltre a capitan Brighenti e Cotali per Ravaglia, Zampano e Barisic. Nella zona nevralgica infine Boloca e Rohden rilevano Ricci e Lulic. Si sviluppa alquanto bene la manovra del Frosinone sin dall’avvio, ma, come accaduto spesso in questo torneo, trova difficoltà nel finalizzare. Ci prova Cicerelli al 14’ con un tiro a giro dal limite, pallone che però si perde sul fondo. Il Cosenza aspetta i padroni di casa per poi ripartire in velocità. Occasione per i calabresi al 24’: un clamoroso buco difensivo di Rohdén consente a Laura di arrivare al tiro, intervento felino di Minelli che respinge la minaccia. Fa veramente fatica la squadra di Grosso a portare pericoli alla porta avversaria. Ed è ancora Luara a rendersi pericoloso al 40’ quando si presenta solo davanti e Minelli, tiro a colpo sicuro ed eccezionale intervento dell’estremo difensore giallazzurro. Frosinone non pervenuto e prima frazione che si conclude sul nulla di fatto. Nella ripresa le prova tutte il Frosinone per andare a segno e al 36’ passa: commette fallo in area Hristov su Tribuzzi e il signor Maggioni assegna il calcio di rigore che Charpentier trasforma per il decimo centro stagionale. Poi non accade più nulla e i giallazzurri centrano una sofferta ma meritata vittoria.

Archiviato anche questo successo interno, il Frosinone è ora atteso dall’impegno di domenica prossima alle ore 15,30 ad Ascoli nelle cui fila militano gli ex Leali, Salvi, Paganini e, soprattutto, bomber Dionisi e reduce dal ko per 3-1 in quel di Lecce. Sarà fondamentale affrontare questo match con lo stesso spirito e atteggiamento messi in mostra in alcune trasferte dalle quali i giallazzurri hanno sempre ricavato il massimo. Come detto, i playoff sono sempre più alla portata dei ragazzi di Grosso, ma servirà dare continuità ai risultati e proseguire nella navigazione verso la meta.

*Tommaso Cappella. Giornalista volontario in pensione

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Clicky

 

 

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici