fbpx

PSI Ceccano. Che dire della gestione del depuratore consortile?

PSI “SANDRO PERTINI” CECCANO

A proposito del consiglio comunale del sei maggio '22

psi 350 minSi assiste con sgomento ai consigli comunali, ormai dovremmo essere abituati ai loro continui sproloqui, ma il consiglio comunale del sei maggio c.m. è stato il più fantasioso.

Si premette che il problema ambientale, purtroppo presente assiduamente nella nostra amata terra, non ha colore politico. Si ricorda che il sindaco assume sia il ruolo di autorità sanitaria che di pubblica sicurezza, l’amministrazione deve farsi carico delle proprie responsabilità. L'interrogazione “del 11 novembre 2021 avente in oggetto le vicende che hanno interessato la gestione del depuratore consortile” presentata dal nostro consigliere, Emiliano Di Pofi, insieme agli altri consiglieri di minoranza, rivolta all’assessore Del Brocco è stata accolta dall’assessore con ilarità. C’è poco da ridere e da scherzare. Potrebbe incrementare i controlli, ad esempio sul depuratore dell’Asi e sulle aziende che emettono quella puzza acre che raggiunge in alcuni casi anche il centro storico della cittadina, ma più spesso avvolge come un manto velenoso la parte bassa. Il nostro territorio è profondamente ferito dall'inquinamento, non è difficile incontrare accumuli e piccole discariche di rifiuti.

C’è assolutamente bisogno di interventi strutturali, di diffondere la cultura dell’ambiente. Non basta farsi selfie.
Nascondersi dietro la solita frase faziosa che viene ripetuta come un mantra da questa amministrazione, non funziona più, Caligiore e la sua giunta siedono in consiglio comunale da ben 7 anni.

Ceccano, 10 maggio 2020. Comunicato stampa PSI sezione Sandro Pertini di Ceccano Angelo Belli, iscritto

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l'App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

 

Leggi tutto...

PSI Ceccano: “L’amministrazione non trasparente”

PSI CECCANO

Comunicato stampa del 30 aprile 2022 della sezione Sandro Pertini

psi 350 minL'amministrazione comunale ceccanese rende nota la necessità di dover mettere in vendita fabbricati e terreni. Quindi, si evince che la valorizzazione immobiliare costituisce un aspetto fondamentale nella programmazione economica dell'Ente.
La valorizzazione, bisogna spiegarlo, non è una semplice vendita immobiliare, presuppone a monte una valutazione nell'ambito delle programmazioni comunali attraverso il D.U.P. documento unico di programmazione (Il DUP è composto da due sezioni:una sezione strategica, con orizzonte temporale pari al mandato amministrativo; la sezione operativa, con orizzonte temporale che coincide con quello del bilancio di previsione) e del programma triennale delle opere pubbliche, regola la possibilità di interventi o la gestione con risorse pubbliche o capitali privati.
Ad oggi sul sito del comune di Ceccano, alla voce "Amministrazione Trasparente”, così come previsto per legge, non sono stati ancora riportati né l'elenco degli immobili ed è impossibile capire le stime effettuate per gli immobili.

C'è bisogno di una strategia e di azioni mirate per favorire e rivitalizzare il tessuto sociale, culturale ed economico del nostro amato paese.

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

 

Leggi tutto...

PSI Ceccano: l’azzeramento è stato solo un bluff

PSI CECCANO

Tutti gli assessori sono stati riconfermati con le stesse deleghe

psi 350 minIl 18 aprile 2022, dopo 18 mesi di amministrazione IOl sindaco Caligiore ha deciso di rimuovere gli assessori Aceto, vicesindaco, Sodani, Bianchini e Del Brocco. Il signor Gizzi era già stato defenestrato dopo l’intervento del leghista Durigon per il suo post su Facebook.

Ma l’impasse è durata veramente poco, il sindaco ha firmato ieri giovedì 21 aprile 2022 i decreti di nomina dell’esecutivo. Tutti gli assessori sono stati riconfermati con le stesse deleghe.
Si evince che l’azzeramento è stato un bluff, la sostituzione di Macciomei da consigliere ad assessore della cultura doveva essere più limpida.
Si chiede al sindaco Caligiore il motivo di questa scenetta teatrale.

Facendo una rapida panoramica di questo anno e mezzo, si possono trarre delle conclusioni, non molto lusinghiere per questa amministrazione. Tra le quali :
- La totale assenza di manutenzione delle strisce pedonali nelle strade più trafficate del centro, importantissime per i pedoni.
- Il completo abbandono della villa comunale “Principessa del Piemonte” e del Castel Sindici, dove la pavimentazione per raggiungere il parco è totalmente rovinata e diventa impossibile percorrerla da una persona con disabilità su sedia a rotelle.
- Il nostro meraviglioso Castello dei Conti invece è tristemente chiuso al pubblico da qualche tempo.
- La zona per lo sgambettamento dei cani, voluta dall’assessore Del Brocco versa in uno stato pietoso.
- Il disboscamento, con relativa bonifica, della zona Pisciarello costato bei “soldoni”, ben 125 mila euro, da un po di tempo sul terreno sono comparsi cartelli recanti la scritta “proprietà privata”.

Dopo la brutta figura del "copia incolla” apparso sull’albo pretorio del comune di Ceccano si può aspettare di tutto.
Si chiede al Sindaco Caligiore e agli assessori competenti di chiarire.

Comunicato stampa PSI sezione Sandro Pertini di Ceccano, 23 aprile 2022

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

 

Leggi tutto...

PSI Ceccano a Gizzi: “Le brutte intenzioni, la maleducazione, la brutta figura”

PSI CECCANO

Breve promemoria di "esternazioni" del signor Gizzi

psi 350 minDa settembre 2020 il signor Gizzi ha dato sfogo al suo status di provocatore in molte occasioni. Circostanze che rimarranno impresse nella memoria dei ceccanesi. Si potrebbe fare un elenco ma ci atteniamo a ricordare quelle più clamorose, come dimenticare il suo post su Facebook a sostegno dello “sciamano” (volto pubblico della rivolta a Capitol Hill) del 6 gennaio 2021. Giustamente aveva deciso di iniziare l’anno con il botto.

Durante un consiglio comunale decide arbitrariamente di chiamare la città di Latina con la denominazione di “Littoria”, celebrando un periodo storico che pensavamo di esserci lasciati alle spalle.
Ritiene opportuno proporre di cambiare il nome della nostra amata piazza da piazza 25 luglio a piazza Conte Giovanni da Ceccano.
Come non menzionare il suo assurdo paragone tra il green pass e le leggi razziali.

Nel lontano 2006 il signor Gizzi con l’ attuale senatore di Fratelli d’Italia ritenne il libro di Dan Brown blasfemo e decise di bruciarlo nella pubblica piazza. I moderni Savonarola in una nota chiamavano ”i cristiani” a reagire “con forza e convinzione a questo orribile attacco alla persona Santissima di Gesù Cristo”. Ovviamente va ricordato che il libro in questione è un romanzo.

Ma dulcis in fundo ecco a voi la cantonata che gli è costata l’assessorato. Perché bisogna ricordare che il signor Gizzi, noto alle cronache e a chi l’ha delegato per la sua passione di provocatore di dubbio gusto, era assessore alla cultura del nostro comune e peraltro non eletto. Non si discute il diritto al libero pensiero garante della nostra democrazia, ma cosa fondamentale è sapere argomentare le proprie idee e non nascondersi dietro un mal celato silenzio stampa e il panico tentativo di gettarlo nel malinteso. Il comportamento assunto durante l’intervista al noto programma radiofonico “La Zanzara” non gli fa onore, anzi infanga maggiormente la sua posizione e di conseguenza quella di tutta l’allegra brigata che durante gli ultimi anni, ha sorriso dei suoi atteggiamenti quando addirittura non li ha sostenuti. E la derisione ricade anche sulla città inevitabilmente.

Domenica scorsa durante la giornata ecologica, l'amministrazione Caligiore decide di organizzare presso il parco astronomico una ”esercitazione di Softair“ come recita un post su Facebook dell’assessore all'ambiente. Giocano alla guerra mentre l’Europa è sconvolta da una tremenda crisi militare. “La guerra piace solo a chi non la conosce”.
Noi Socialisti ci siamo sempre battuti contro questo tipo di politica, sia all'interno del consiglio comunale con il nostro consigliere Emiliano Di Pofi che con attività extra consigliare.

Ma c’è voluto l’intervento del leghista Durigon (colui che voleva intitolare al fratello del duce il parco di Latina) per far togliere le deleghe al signor Gizzi, in quanto il Sindaco Caligiore aveva preferito non esprimersi.
Dopo aver fatto una rapida carrellata delle brutte figure di questa amministrazione comunale ci auspichiamo un futuro migliore perché , siamo più che certi che noi cittadini fabraterni meritiamo molto di più.

Comunicato stampa PSI sezione “Sandro Pertini” di Ceccano 30 marzo 2022

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

Leggi tutto...

PSI Ceccano. Covid oggi: "il timore è durato davvero poco"

 

Antonio Ciotoli Segretario PSI sezione, colpito da covid e presto guarito

psi 350 minAnche in queste settimane in cui il peggio sembrava ormai essere passato, in coda ai tanti dubbi e alle tante paure che ci attanagliano da più di due anni a causa del Covid-19 e nonostante la vaccinazione e le mille cautele adottate, succede che ti ammali improvvisamente.

Scoprendoti positivo sintomatico e con potenziali criticità legate all’evoluzione della malattia, ti attivi subito e pensi che sarà tutto molto complicato e che magari ci vorrà tempo e pazienza, e invece no: il timore è durato davvero poco.

Tutto grazie alla professionalità e alla estrema sensibilità del personale sanitario del Reparto di Malattie Infettive dello “Spaziani” di Frosinone, cui va tutta la mia gratitudine.
Un grazie che, per chi come me ha vissuto questa esperienza, deve essere diretto con orgoglio ai nostri medici, con un pensiero speciale al Dott. Piero Fabrizi, ai nostri infermieri e a tutto il personale di supporto dell’intero reparto.

Uomini e donne che sacrificando spesso anche la personale sfera di affetti e di incombenze, da più di due anni si spendono senza sosta e con grande attenzione per curare la malattia e per supportare, anche umanamente, i pazienti.

A loro tutti va un mio pensiero speciale di vicinanza e di stima.

Antonio Ciotoli - Segretario PSI sezione “S. Pertini”- Ceccano, 23 marzo 2022

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Clicky

 

 

Leggi tutto...

PSI Ceccano: a proposito di “bonifica” nella zona Pisciarello

PSI CECCANO

"...stanchi di assistere alle solita propaganda"

di Angelo Belli*
psi 350 minIo e presumo anche i miei concittadini siamo stanchi di assistere alle solita propaganda. Un'amministrazione che si loda in continuazione, senza pensare che quello che fa è soltanto ciò che è pagata per fare.

Si notano tra le varie reti sociali le immagini più disparate della “bonifica” effettuata nella zona Pisciarello , vorrei che l’assessore all’ ambiente ricordasse , tra un selfie e l’altro,ai miei concittadini fabraterni il vero costo della bonifica.
Spero che almeno il lavoro effettuato non vada perso, vorrei ricordare che lì sono situate le rovine storiche della chiesa di San Pietro, bombardata durante la seconda guerra mondiale, sarebbe giusto valorizzarle.

Molte sono le zone che necessitano di un intervento in termini di viabilità e di bonifica, basti pensare alle strade limitrofe dove molte persone fanno jogging e salto all’ostacolo tra buche di varie dimensioni e rifiuti di varia natura.
Dopo 7 anni, l’ amministrazione Caligiore dovrebbe assumersi la responsabilità del proprio operato, anzi del proprio “non operato”.

Ceccano, 31 gennaio 2022

*Angelo Belli ( Sezione PSI Sandro Pertini di Ceccano) tesserato

Leggi tutto...

PSI Ceccano e il Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale

PSI CECCANO. BILANCIO COMUNALE

Emiliano Di Pofi (Sezione PSI Sandro Pertini di Ceccano) Consigliere comunale

psi 350 minNella seduta del Consiglio Comunale riunitosi lunedì scorso, 15 novembre 2021, è stato discusso in aula “il Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale” proposto dall’Amm.ne Caligiore; ovvero il piano contenente tutte le misure necessarie a superare le condizioni di squilibrio finanziario in cui attualmente versa il Comune di Ceccano e messe in evidenza dalla Deliberazione della Corte dei Conti n. 64/2021/PRSP; Rendiconti 2013-2019. La Corte dei Conti, di fatto, ha ACCERTATO “ la presenza di illegittimità-irregolarità, suscettibili di pregiudicare, anche in prospettiva, gli equilibri economico finanziari dell’Ente” in ordine a diversi aspetti. ORDINAVA, pertanto, all'Amministrazione Caligiore, di porre in essere entro 60 giorni dalla comunicazione del deposito della predetta delibera di accertamento le misure correttive sul ciclo di bilancio e di comunicarle. Con Delibera di Consiglio Comunale n. 36 del 19/08/2021 si approvava l’adesione alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale ai sensi dell’Art. 243-bis, Comma 1, del D.Lgs. 267/2000, come introdotto dal D.L. 10/10/2012 n. 174, convertito con modificazione nella Legge n. 213/2012.Tradotto il tutto in termini semplici “il Comune di Ceccano a seguito di accertamento da parte della Corte dei Conti è venuto a trovarsi in una condizione di cosiddetto pre-dissesto”, ovvero ultimo stadio prima di giungere ad una condizione di deficit finanziario definitivo di dissesto. Pertanto per correre ai ripari entro i 60 giorni ordinati dalla Corte dei Conti e cercare di risanare la situazione creata si è stilato un documento chiamato “Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale” che per ben 15 anni, al fine di far quadrare i conti, andrà a incidere su economie di spesa, servizi e tasse. Il tutto, però, a discapito dei cittadini.Nel corso della seduta di Consiglio l'Amministrazione Caligiore ha messo ancora in evidenza, così come avviene sistematicamente, le proprie “manie di persecuzione” nei confronti delle precedenti Amministrazioni di centrosinistra. Non manca infatti mai l'occasione di additare le vecchie amministrazioni per i loro insuccessi quando, in realtà loro occupano i banchi della maggioranza ormai da due mandati.

Le ormai non più tollerabili provocazioni del folcloristico Assessore alla cultura rendono il Consiglio Comunale una presa in giro. I cittadini Ceccanesi sono stufi di assistere alle varie bagarre. Assessore che tra l’altro, dopo una forte e colorita sua accusa nei confronti diretti alle passate amministrazioni, soprattutto a guida P.S.I., abbandona l’aula proprio nel momento della replica. Ciò nonostante qualche ora prima i suoi stessi Colleghi di maggioranza facevano espressi riferimenti a precedenti simili del tipo “chi abbandona l’aula ha sempre torto”. Ha colpito, inoltre, l’enfasi del Consigliere Massa con un “io non ci sto” di scalfariana memoria, che dopo aver offeso una parte della minoranza mirava ad ottenere una sospensione della seduta.

Nei miei interventi ho voluto mettere in evidenza
- “La misura di risparmio dei servizi sociali“ come ha anche successivamente spiegato il dottor Cappadozzi (presidente del Collegio dei Revisori dei Conti) che è di circa 95000€ annui.
Penso che questa misura andrà sicuramente a pesare sulle famiglie già in difficoltà. Un pensiero in particolare va agli anziani ed ai disabili non autosufficienti, che vedranno “tagliate o ridotte” (come si preferisce) le ore di assistenza domiciliare. Voglio ricordare che l’assessorato ai servizi sociali racchiude, oltre all’assistenza domiciliare, anche il centro socio-educativo per disabili ed il centro socio-educativo per minori. La riduzione/taglio della copertura finanziaria da parte del Comune del 20% rispetto a oggi comporterà di certo un’economia di spesa per l’Ente, ma il tutto graverà sulle spalle delle famiglie. Che si voglia definire “riduzione o taglio”, sinceramente non né ravviso una differenza sostanziale rispetto al risultato finale.

-Per il rientro dei soldi causati dal debito di 8.000.000 di euro ….ops “disavanzo tecnico” l’amministrazione targata Caligiore, oltre alla misura di risparmio dei servizi sociali, ha deciso di :
“Inserire il Targa System” ( sistema controllo targhe) che tra l’altro risulta essere un dispositivo, come chiarito dal Ministero dell'Interno, “che può solo servire da ausilio per l'operatore di polizia stradale”, ma non risulta essere omologato o approvato per accertare le violazione al Codice della Strada, tanto meno per funzionare in modo completamente automatico. Chiedevo, senza aver avuto risposta, se fosse stata fatta una valutazione tra costi/benefici dello strumento, e se fosse stato chiesto un parere alla Polizia Municipale circa l’utilità, in considerazione che ne dovrà fare eventuale uso.

-Abolizione dell’aliquota agevolata I.M.U. (componente patrimoniale della I.U.C.) per la seconda casa concessa in uso gratuito ad un familiare. A seguito dell’approvazione del presente Piano di riequilibrio Finanziario pluriennale, nei casi più ricorrenti, per i prossimi 15 anni il genitore che concede al figlio, gratuitamente, di abitare nella seconda casa di proprietà non avrà più alcuna agevolazione; così come i genitori che già hanno donato al proprio figlio la seconda casa riservandosi l’usufrutto non potranno più usufruire dell’aliquota agevolata/ridotta. Per i casi citati, e per altri assimilabili, l’aliquota sarà aumentata ed equiparata a quella ordinaria che è già 10,6 per mille (aliquota max applicabile) senza più alcuna riduzione.

Anche questa manovra peserà pesantemente sulle famiglie Ceccanesi toccate. In merito all'abolizione dell’aliquota agevolata I.M.U., inoltre, nutro forti dubbi e perplessità circa il raggiungimento dell’obiettivo finale fissato nel Piano di Riequilibrio. Infatti, nel pieno rispetto delle normative vigenti, il genitore che verrà a trovarsi in una condizione di aumento di tassazione insostenibile potrà in qualsiasi momento optare per una cessione della proprietà immobiliare al proprio fiiglio anziché mantenere l’attuale condizione di utilizzo in uso gratuito e pertanto avere un azzeramento totale della tassazione. Questo potrebbe addirittura produrre un effetto contrario alle aspettative, con minori entrate anche rispetto all'attualità.

Nell'intervento conclusivo si ribadiva l’importanza della coerenza politica, assolutamente assente in questa amministrazione, scelte che potevano essere ponderate in modo diverso e che potevano comunque portare il Comune di Ceccano ad adempiere agli obblighi imposti dalla Corte dei Conti con più attenzione all'economia delle famiglie Ceccanesi.

Sezione PSI “Sandro Pertini” di Ceccano – Emiliano Di Pofi - Consigliere comunale
Ceccano 22/11/2021

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Clicky

 

 

 

 

Leggi tutto...

PSI Ceccano: 25 novembre giornata mondiale contro la violenza sulle donne

PSI CECCANO

“Finché ci sarà una donna minacciata in quanto donna noi non avremo pace”.

PSI Ceccano
psi 350 minIl 25 novembre ricorre la giornata mondiale contro la violenza sulle donne .
Nel nostro “bel Paese”, le vittime di violenza fisica , psicologica, sessuale, economica e verbale sono quasi sette milioni, a commettere i fatti più gravi nella maggior parte dei casi sono i partner attuali o gli ex. Più del 10% delle donne ha subito violenze sessuali prima dei 16 anni, particolare attenzione va portata alla violenza subita da donne con problemi di salute o disabilità. Purtroppo sono ancora poche le donne disposte a denunciare tali violenze, forse perché il ruolo della donna è ancora legato al vecchio concetto di patriarcato. Ciò accade anche in contesti estranei a quelli familiari basti pensare a frasi sessiste le quali relegano la figura della donna ad “angelo del focolare” un retaggio del secolo scorso.
Si dovrebbe investire maggiormente sulla prevenzione e l’educazione al rispetto e all’uguaglianza di genere per contrastare una piaga sociale come quella della violenza sulle donne soprattutto nelle nuove generazioni che saranno il nostro futuro. Il cambiamento culturale e sociale parte principalmente da atti educativi nelle scuole che molto spesso non sono in grado di svolgere questo compito. Per esempio nel caso specifico in un liceo di Venezia alle alunne è stato vietato l’uso del top sportivo durante l’ora di motoria in quanto questo poteva attirare l’attenzione e distrarre i compagni maschi. Quindi non tanto per la loro comodità quanto per non nuocere agli altri studenti che potrebbero distrarsi durante la lezione. Un divieto dalla motivazione così assurda che ha scatenato la protesta non solo delle ragazze ma anche dei ragazzi, che hanno dato un importante messaggio al paese intero.
Sbaglia chi pensa che la violenza sia solo una questione che riguarda esclusivamente le donne. Riguarda tutto il Paese e corrode la nostra società.

Anna Simoni- sezione PSI “Sandro Pertini” Ceccano
Ceccano, 20 Novembre 2021

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Clicky

 

 

 

Leggi tutto...

PSI Ceccano: quali alternative al blocco dei rifiuti indifferenziati?

CECCANO - RIFIUTI

Caligiore non si sta attivando per soluzioni alternative al blocco del ritiro dei rifiuti indifferenziati.

PSI Ceccano
psi 350 minStante l’opacità che spiace profondamente ravvisare di fronte alla gestione della crisi attuale nel servizio di raccolta dei rifiuti nei Comuni ciociari, a causa dell’interruzione dell’operatività dell’impianto gestito dalla SAF, attuata ad ogni livello, a partire dal gestore dell’impianto (societa’ SPA a totale partecipazione pubblica), per arrivare all’inquietante “lavaggio di mani” del funzionario in pectore della Regione Lazio con colpevole e imperdonabile silenzio dell’Assessore regionale delegato, di tutta questa vicenda rimane un’unica e schietta riflessione da fare per Ceccano:

c’è un problema che -differentemente dalla ordinaria gestione- potrebbe essere risolto brillantemente da un Sindaco capace che, in deroga agli obblighi territoriali di conferimento verso la SAF, come autorizzato dalla Regione, può trovare da solo - questo già dal 21 ottobre scorso - e in tempi rapidi siti di conferimento alternativi. Addirittura la scelta potrebbe essere attuata tra ben tre impianti indicati dalla stessa Regione.

Caligiore con tutta evidenza non intende trovare una soluzione pur di rendere ulteriormente evidenze una macroscopica responsabilità degli avversari politici. Qual è il piano? Lasciare accumulare consapevolmente l’immondizia nelle case dei ceccanesi per settimane per far comprendere quanto la Regione sia fallimentare?
Purtroppo ai cittadini di Ceccano poco o nulla interessa delle sterili polemiche politiche orientate a consolidare o ad accrescere il consenso elettorale in vista del prossimo turno elettorale, provinciale, regionale o nazionale che sia.
Il piagnisteo che va in onda da giorni sull’intera vicenda lascia presupporre che probabilmente non c’è alcuna intenzione di risolvere il problema.

I Sindaci coscienziosi sanno bene che gli ambiti sono sempre due: uno politico delle scelte, degli indirizzi e magari anche delle competizioni elettorali, e uno amministrativo dove sono chiamati, anzi obbligati, a trovare soluzioni per i problemi dei cittadini. Mai di certo sono autorizzati ad aggravare quelli già esistenti, specie se per fini squisitamente politici.

Ceccano, a differenza di molti Comuni della Provincia, ha il vantaggio di avere la raccolta dell’indifferenziata una sola volta alla settimana e questo conterrebbe di molto anche il danno economico che di certo sarà originato da questa vicenda. Danno che comunque, anche nella direzione di voler sostenere ad oltranza la linea del piagnisteo e dell’attesa interessata, ci sarà ugualmente, perché le case dei cittadini di Ceccano rischiano di diventare stoccaggi non autorizzati di rifiuti per la cui rimozione non basterà certo un solo turno di raccolta, con grave pericolo sanitario e specie in ancora piena emergenza pandemica da Covid-19.

In funzione delle molteplici situazioni familiari, non ultime le esigenze per molte famiglie di dover conferire con continuità rifiuti sensibili come pannolini per bambini ed adulti o ancora rifiuti collegati alla gestione sanitaria domiciliare di congiunti, il PSI chiede al Sindaco di tornare nel suo ruolo amministrativo, di smettere di concentrarsi sulle incoronazioni dei neo eletti sparsi nella provincia e di pensare a Ceccano e alla sua gestione.

Sia attivato immediatamente un servizio alternativo al conferimento verso SAF, per tutto il periodo della sua attività, o almeno sia in grado di dimostrare di aver effettuato un tentativo di contatto con gli impianti Rida di Aprilia, CSA Castelforte e/o Ecosystem di Roma e di aver ricevuto un diniego. Qualora volesse richiedere in futuro risarcimento dei danni maturati, il PSI farà tutto il possibile per sostenere l’iniziativa, ma intanto si attivi per risolvere il problema con gli strumenti possibili.
Tutto il resto è consapevole speculazione politica sulla pelle delle persone, nello specifico dei ceccanesi.

Sezione PSI “Sandro Pertini” di Ceccano
Il Segretario Antonio Ciotoli

Ceccano, 25 ottobre 2021

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Clicky

 

 

 

 

Leggi tutto...

PSI Ceccano: una Delegazione per i rapporti con il territorio

 CECCANO. PARTITI

Nomina Delegazione del PSI di Ceccano per i rapporti con il territorio.

di Antonio Ciotoli*
psi 350 minNella riunione del direttivo di sezione tenutosi nella serata di ieri 20 ottobre è stata istituita la “Delegazione del PSI di Ceccano per i rapporti con il territorio” avente facoltà di attivare e intrattenere i necessari contatti e le relazioni con il territorio.

La delegazione composta dai compagni, membri del direttivo; Anna Simoni, Angelo Belli e Mauro Casalese, si pone anche come ulteriore attestazione di estrema attenzione che il Partito Socialista Italiano di Ceccano, riserva da sempre al percorso di dialogo e di rilancio del Centro Sinistra cittadino, per il bene del territorio comunale e ad argine dell’assoluta inconsistenza oltre che inconcludenza del non governo delle Destre.

Sezione PSI “Sandro Pertini” di Ceccano – *ANTONIO CIOTOLI – IL SEGRETARIO.
 Ceccano, 22 ottobre 2021 

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Clicky

 

 

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici