fbpx

La prima diretta streaming di UNOeTRE.it

Dirette Video

Vaccinazioni, Strutture, Carte sanitarie elettorniche

1e3it ombra 350quLa Regione Lazio ha concluso, forse completamente, la vaccinazione anticovid 19 di tutto il personale sanitario oltre che degli ospiti nelle Residenze Sanitarie. Nello stesso tempo ha annunciato da lunedì 1° febbraio 2021 l’avvio delle prenotazioni e l’inizio delle vaccinazioni dall’8 febbraio. Dopo alcune incertezze, dovute al blocco delle pagine web regionali di registrazione, si sono avviate le vaccinazioni di oltre 200mila ultraottantenni del Lazio.

Nel momento in cui consideriamo positivamente i primi passi ci permettiamo anche di evidenziare aspetti che meritano ugualeLocandina sanità 12feb21 300 min attenzione. La domanda che facciamo è: perché debbono essere i cittadini a prenotarsi e non invece la Regione, attraverso i propri uffici periferici, a predisporre il calendario vaccinale? Solleviamo questo aspetto non solo per evidenziare le difficoltà di molti nostri concittadini, in avanzata età, a utilizzare il mezzo elettronico ma in particolar modo per evidenziare proprio il ritardo che la Regione Lazio ha accumulato nel dotarsi di sicuri ed efficaci strumenti informatici per collegarsi con i cittadini, con i propri uffici, e con le altre istituzioni territoriali.

Riteniamo che ci siano strutture ospedaliere rese inattive che possono proficuamente essere riutilizzate, sollecitiamo doverosamente la predisposizione di un rinnovato impegno dell’estesa rete dei medici di famiglia e vorremmo che si colmasse il grande ritardo dell’indispensabile adeguamento delle funzionalità, previste in fase di progetto, delle carte sanitarie elettroniche. Tutti aspetti sottovalutati e che al contrario meritano di essere messi all’attenzione delle Istituzioni e seguito da tutti con sistematicità e tempismo.

Di questi argomenti Ina Camilli e Angelino Loffredi ne parleranno con il dottor Arturo Gnesi e con la dottoressa Emanuela Piroli in una diretta organizzata da UNOeTRE.it su Facebook per venerdì 12 febbraio 2021, coordinata da Ignazio Mazzoli. (vedi locandina a lato)
La trasmissione si svolgerà dalle 17,00 alle 18,00 (all’incirca un’ora, poco più poco meno) con interventi di 5 minuti per ciascuno.

La Redazione di UNOeTRE.it si accinge, con questo impegno, a fare di questa trasmissione la prima iniziativa di interventi regolari in video, complementari all’informazione scritta già in rete del giornale.

 

 

 

Articoli e news di questo giornale online direttamente sul tuo Messanger  clicca qui
aspetta che appaia tutto il testo - 6 righe

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Leggi tutto...

Tempi da streaming

luigi-di-maio matteo-renzi 350-262di Stefano Balassone - I partiti che finora non lo hanno praticato potranno ancora scampare allo streaming senza sembrare reticenti? Così saranno gli spettatori, nauseati dall'abbondanza, a re-istituire a colpi di telecomando la clandestinità del Potere.

Sarà che ci hanno sempre attratto gli asini che volano (quelli terrestri parendoci scontati), ma a ogni streaming che passa ci veniamo vieppiù convincendo che una buona comunicazione possa davvero colmare, almeno per qualche tempo, lo spazio vuoto fra Istituzione e Opinione.
Ma cosa si intende per "buona comunicazione"? Di certo non è l'adozione del "volgare" del momento che traveste la reticenza da schiettezza. In questi venti anni di talk show, schiettezza tarocca ne abbiamo vista a tonnellate (berlusconiana e non), senza che Istituzione e Opinione cessassero di essere mondi separatissimi.
Il cambio vero della lingua è stato generato dallo sgomitare delle cose che hanno imposto la loro "comunicazione di fatto" oltre ogni tramite linguistico. A nostra memoria, il primo a «fare largo alle cose» è stato Napolitano con i testardi e molto espliciti messaggi sulla priorità delle riforme politiche ed economiche e sulla insostenibilità del vecchio gioco delle curve tifose.
Un secondo scarto linguistico è stato quello "professorale" dei primi tre mesi di Monti (quando ancora non studiava da Mastella di complemento): assertivo, ma circostanziato. E accettato da un paese ormai convinto che a vivacchiare sul baratro prima o poi ci si precipita (chiedetelo agli esodati e, prima ancora, ai mai occupati).
Il terzo stadio è stato costituito dai referendum sui beni pubblici (acqua etc) che hanno fornito il nucleo solido (per l'appunto competenza e impegno applicato a cose anziché a idee o emozioni) di M5S; nucleo in seguito oscurato e forse travolto dalla bolla di rabbia trasversale che ingigantiva i consensi al Grillo del vaffa.
Il quarto stadio è quello del Renzi "fattualmente denso", che, a Pd auto seppellito dopo la non vittoria, dava alla "rottamazione" il senso e l'urgenza di una svolta vera (al di là delle fesserie sul nipote di Berlusconi etc etc).
Da allora sono iniziati gli streaming che sono diventati interessanti da seguire, molto più delle sedute pubbliche del parlamento, perché, almeno finora, perfino quelli delle direzioni del Pd, hanno avuto ordini del giorno nodali, su traiettorie narrative ben chiare.
E quello di ieri è parso uno dei meglio riusciti da ambedue le parti perché la dose di fattualismo era al massimo, fra concreti progetti (Italicum e Democratellum), modelli di simulazione e altre chicche da mandare in solluchero chi, come noi, trova belle le file di numeri quanto Padoa Schioppa le code per pagare tasse.
A proposito, ieri, delle 14.30 alle 15.30, siamo stati in due milioni (per quattro quinti su La7) a ingarbugliarci la testa con la toninelliana «preferenza negativa che decurta di un decimo il peso di quella positiva». In 500mila avevamo acceso la tv solo per il richiamo dello streaming; gli altri erano spettatori abituali della tv del dopo pranzo che per una volta hanno deviato il telecomando dalle scelte abituali.
E a questo punto si porrà la domanda: i partiti che finora non lo hanno praticato potranno ancora scampare allo streaming senza sembrare reticenti? Probabilmente dovranno rassegnarsi perché per un po' di tempo "no streaming no party". Ma già ci aspettiamo la contromossa: facciamo tutto, ma proprio tutto in streaming. Così saranno gli spettatori, nauseati dall'abbondanza, a re-istituire a colpi di telecomando la clandestinità del Potere. Esattamente come avvenne nella Urss della perestroika, dove le prime riunioni della prima Duma eletta democraticamente erano seguitissime, ma finirono presto per annoiare fino a consegnare il potere al capo del Kgb.
Come se a contare, streaming o non streaming, fossero i contenuti. Ma pensa un po'!

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it
Leggi tutto...

Veroli: Consiglio in diretta streaming

Veroli-Municipio

Riceviamo e pubblichiamo una interessante novità introdotta dal Sindaco Simone Cretaro in occasione del primo consiglio comunale relativo all’insediamento della nuova Amministrazione di Veroli eletta con il voto del 25 maggio 2014, che si terrà domani 18 giugno 2014 con inizio alle ore 19.00: la seduta sarà trasmessa anche in diretta streaming sul portale Tg24.info e sarà visibile a chiunque accedendo ai seguenti indirizzi www.tg24.info/veroli o www.tg24.info/live

 

La riproduzione di quest'articolo è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore

Creative Commons License
unoetre.it by giornale on line is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Sostieni il nostro lavoro

unoetre.it è un giornale on line con una redazione di volontari. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per fare una donazione tramite il sito, cliccare qui sotto. Il tuo contributo ci perverrà sicuro attraverso PayPal. Grazie

Io sostengo 1e3.it

 

.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici