fbpx
Antonio Colasanti

Antonio Colasanti

dr A Colasanti 350quDottor Antonio Colasanti, medico-farmacista specializzato in fitoterapia, omeopatia, consulente della rivista: “Piu Sani Piu Belli”.

 

Per chi volesse approfondire argomenti trattati può prendere contatto con il dottor Colasanti ai seguenti recapiti:


Email:


Tel. 347102038

URL del sito web:

E dopo il coronavirus...come comportarsi?

SALUTEBENESSERE. Rubrica

Attività aerobica, apparato immunitario a posto, pensare positivo...

di Dr. Antonio Colasanti
Aerobica camminare shuttershock Edu.NutrizionaleGranaPadano 390 minCome vivremo dopo il coronavirus? Saremo ancora capaci di darci la mano, abbracciarsi, baciarsi o finiremo come le sette donne ed i tre uomini del decamerone chiusi in una villa fiorentina per sfuggire alla peste che imperversava nella città? Speriamo di no, speriamo che per salvarci dalle epidemie non finiremo per trascurare tutto: lavoro, affetti, ideali. La fatigue (sensazione di estrema stanchezza) è uno dei sintomi che hanno maggiore impatto sulla famiglia. Riferita a preoccupazione, stravolgimento della vita familiare e lavorativa, depressione, diminuzione o scomparsa dell'attività sessuale, insonnia. sensazioni negative.
Brain fog, cioè nebbia mentale, si manifesta con difficolta di concentrazione, problemi di memoria disturbi, del sonno, di stress cognitivi ossessivi compulsivi. I disturbi del sonno e quelli psicopatologici, quali ansia, depressione, hanno un rapporto bidirezionale ovvero una influenza l'altra. La complessità ormonale cerebrale complica la gamma dei disturbi. Pensiamo solo all'alternanza circadiana del cortisolo ed alla produzione di melatonina epifisaria che controlla il ritmo sonno veglia. Basta alterare la sequenza di questi due ormoni per sconvolgere l'intero sistema nervoso. Infatti questi regolano ed influenzano la produzione degli ormoni tiroidei e quelli sessuali i quali a loro volta implicano i neuromediatori, quali serotonina, adrenalina, noradrenalina, acetilcolina, prolattina ed altri con disfunzioni delle aree cerebrali deputate al pensiero, alla concentrazione, memoria ed all'umore.

Uno dei meccanismi che puo portare benefici è l'attivita sportiva aerobica.
Sappiamo bene che le attività quali corsa, bici o camminata, appunto le attività aerobiche stimolano la produzione di endorfine, ormoni della felicità e del buon umore, pertanto si consiglia a tutti bambini ed anziani di fare giornalmente una bella corsetta di almeno 1 ora.

Ovviamente è bene aumentare la risposta del sistema immunitario:
Vit d: vit d lattoferrina, resveratrolo, echinacea, zinco immunostimolanti vari;
Frutta di stagione: ciliiegie, albicocche, pesche, gelsi, tutti ricchi di resveratrolo altra sostanza anti covid e poi....pensare positivo...siamo piu forti di un banale virus.... un miliardo piu piccolo di noi.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l'App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l'App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Quarantena

 

 

a casa come in guerra-stress post traumatico

di Dr. Antonio Colasanti
La parola quarantena compare per la prima volta nel 1127 a venezia in riferimento al contenimento della lebbra ma solo dal 1400 e diventata una pratica comune per limitare la diffusione delle epidemie infettive- per quarantena si intende la separazione e la limitazione del movimento di persone potenzialmente esposte a una malattia contagiosa- le restrizioni della quarantena riducono il rischio di contagiare altre persone nel lasso di tempo in cui il soggetto non sa se e infetto oppure no- l isolamento invece e la separazione delle persone contagiate da una malattia da altre che non sono malate- per chi vive in italia quella di marzo e maggio 2020 e stata la prima quarantena- nel mondo invece ci sono stati altri due negli ultimi 20 anni-- la sars del 2003 sono state chiuse intere citta in cina e canada e sei anni fa in africa occidentale molte nazioni a causa dell epidemia di ebola-durante le quarantene si sono individuate una serie di fattori che contribuiscono a stati stressogeni ed ansiosi effetti che somigliano a quelli dei militari di ritorno dalle guerre- eansia irritabilita tristezza senso di colpa insonnia scarsa concentrazione minore efficenza- gli indicatori di stress risultano aumentati di ben quattro volte-chi reagisce peggio alla quarantena sono i soggetti piu giovani le donne con pochi figli- in genere chi soffre di disturbi ansioso depressivi e piu vulnerabile alla quarantena- le preoccupazioni piu gravi durante la quarantena riguarda la propria salute e la paura di infettare gli altri insieme all ansia di non riuscire ad avere assistenza sanitaria-altro sentimento diffuso e la frustazione di non poter prendere parte alle attivita abituali- la comunicazione di notizie contraddittorie sulla malattia e uno dei fattori che fomentano lo stress da quarantena- notizie solo per gli anziani se fosse necessaria la mascherina chi dovesse fare i tamponi e quali attivita fossero possibili-messaggi di ogni tipo falsi e pericolosi- tutto cio ha aumentato ansia paura e comportamenti dannosi-altro fattore l aspetto finanziario attivita chiuse andate fallite o distrutte senza avere alcuna speranza nel futuro- speriamo che tutto finisca al piu presto.

Ciliegie: una ghiottoneria che fa tanto bene

SALUTEBENESSERE Rubrica

Le ciliegie si fanno mangiare. Una tira l'altra e sono molto salutari

di Dr. Antonio Colasanti
ciliege tutti benefici che non conosci CasaDiVita Despar 400 minLe ciliegie, annunciatrici dell'estate si fanno mangiare e mangiatene specialmente se avete bisogno di un leggero lassativo, un blando diuretico ed anti uricemico. La ciliegia ha titoli speciali di benemerenza per la nostra salute: contiene sali vegetali, acidi vegetali, polifenoli, che ne fanno un autentica medicina. Come tale era riconosciuta dagli antichi perché la sua polpa, il suo nocciolo, il suo picciolo e persino la gomma che cola dal suo tronco, hanno principi medicinali.

Riconosciuta dagli antichi. Galeno consigliava le ciliegie dolci e la scuola salernitana diceva: ti puliranno lo stomaco e ti libereranno dai calcoli e depurerà il sangue. Nella medicina moderna la ciliegia viene riconosciuta utile anche come rimedio antiurico, antireumatico, antigottoso.

Nelle ciliegie si trova un enzima che trasforma l'acido urico in ippurico facilmente eliminabile. Mangiando 750 grammi di ciliegie viene eliminato tutto l'acido urico ematico. Oltre a tale proprietà è un ottimo diuretico, che si ottine dal suo picciolo, bollendone 100 grammi in un litro di acqua. Anche la resina che cola dal tronco sciolta nel vino rosso combatte la tosse e le affezioni bronchiali. Se siete affetti da diabete niente paura, le ciliegie contengono piccole tracce di levulosio, che uno zucchero non dannoso per la glicemia. Se siete grassi ed obesi nutrendosi con 1 kg di ciliege per 15 giorni si perderanno 10 kg di peso. Mangiatene se siete affetti da cistite, calcoli vescicali e renali, nefrite. La ciliegia aumenta il lavoro di pulizia dei reni.

Le ciliegie contengono polifenoli e carotenoidi. Tra i polifenoli fenoli. cumarine ac benzoico danno origine alle lignine tra cui acido caffeico, flavonoli, catechine e tannini e la quercitina stilbeni, il piu noto e ancora il resveratrolo. L'attivita piu importante dei polifenoli è l'attivita antiossidante che protegge la cellule dai radicali liberi, in questo modo si rallenta l'invecchiamento cellulare, ci si protegge dai raggi uv, si riducono infiammazioni e il rischio di malattie cardiache. I polifenoli regolano la pressionecerasellecampane 875x600 Grandenapoli 400 min sanguigna, inibiscono la crescita di cellule tumorali e l'angiogenesi, proteggono dalla demenza senile ed altre patologie neurologiche, aiutano a ridurre la lipemia post prandiale.

- Quercitina
induce vasodilatazione con effetto antipertensivo, inibisce fattori di crescita tumorali ed incremente apoptosi, resveratrolo, presenteanche nel vino rosso, inibisce aggregazione piastrinica, prevenzione malattie cardiovascolari

- Fitosteroli, riducono il colesterolo

Tutto questo è contenuto nelle ciliegie per cui mangiamole pure per la nostra salute.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l'App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

E' tempo di zanzare, come difendersi

SALUTEBENESSERE. Rubrica

Le sostanze naturali anti zanzara sono innocue e ideali per tutte le pelli

di Dr. Antonio Colasanti
zanzara LaRepubblica 400 minDa diversi anni, in italia, la zanzara tigre -aedes albopictus- si è affiancata alla zanzara comune -culex pipiens-, la prima corpo nero aggressiva attiva in pieno giorno attacca l'uomo procurando ponfi ed irritazioni, la culx zanzara comune si attiva nelle ore serali e attratta da odori, luce ed anidride carbonica, si nutre del sangue umano e di altri mammiferi. La diffusione della zanzara tigre nel nostro territorio ha determinato un maggior rischio di essere punti e contagiati da virus.

I prodotti sul mercato contengono sostanze repellenti di sintesi chimica:

- deet -dietiltoluamide- sconsigliato sotto i 12 anni irrita la pelle dei bambini e degli anziani perche piu sottile;
- icaridina: sconsigliata in gravidanza e nei bambini;

non rispondono all'esigenza di una protezione duratura ed adatta a tutti.

Le sostanze naturali anti zanzara sono innocue e la composizione rende l'utilizzo dei prodotti ideale anche per le pelli piu delicate, possono essere usate in gravidanza ed allattamento.
Le essenze piu efficaci sono il
- ledum palustre insieme alle essenze di geranio, noce moscata, eucalipto, citronella il tutto veicolato in una lozione con miscela idroalcolica al 20% con proprieta protettiva idratante, naturalmente sgradita alle diverse specie di zanzare presenti nel territorio per una protezione totale completa e duratura giorno e notte;
- ledum palustre, tintura ricavata dalle foglie rende la pelle su cui viene applicata inappetibile alle zanzare grazie alla presenza di cumarine e flavonoidi;
- geranio, l'olio si ottiene dalle foglie e peduncoli, è fastidioso agli insetti, ma non all'uomo grazie alla presenza di terpeni ed eugenolo;
- basilico, repellente per le zanzare grazie al linalolo, canfora e pinene;
- citronella l'olio si ricava dalle foglie con proprietà repellenti. Contiene geraniolo, borneolo, eugenolo.

Queste formulazioni sono adatte in gravidanza e durante l'allattamento. Ideale per affrontare le serate all'aperto, proteggono e rinfrescano grazie all'azione del "ledum" il quale puo essere usato anche come prodotto omeopatico

Il ledum 30 ch granuli: da assumere 2 granuli tre volte al giorno, presi sotto la lingua durante la giornata offre una copertura dalle zanzare completa senza alcun effetto collaterale. E' indicato in gravidanza e nella prima infanzia, in tal caso sciogliere i granuli in poca acqua; in associazione esiste sempre omeopatico il ledum lozione spray da spruzzare sulla pelle.

 

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l'App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

 

La gemmoterapia

SALUTEBENESSERE Rubrica

Cura malattie e mantenimento del benessere

di Dr. Antonio Colasanti
Gemmoterapia Soin et Nature 400 minLa gemmoterapia è un ramo della fitoterapia che utilizza tessuti vegetali embrionali come gemme o giovani germogli per la cura di malattie o il mantenimento del benessere. Nei tessuti in accrescimento si trova la maggior parte di riserva di cellule embrionali indifferenziate o meristemi ognuna delle quali contiene grandi quantita di acidi nucleici, minerali, enzimi, vitamine, oligo elementi, fattori di crescita, ormoni vegetali.

La gemmoterapia si basa sul fatto che i giovani tessuti embrionali in fase di accrescimento contengono componenti particolarmente attivi che permettono l'accrescimento della pianta. Responsabili di questo sviluppo sono sostanze come auxine, enzimi, citochine, ormoni e fattori di crescita e per questo motivo che i gemmoderivati sono piu completi in termini di principi attivi e sostanze preziose, rispetto alle tinture o alle tisane. Ogni gemmo possiede precise indicazioni e tropismo per determinati organi, pertanto per ogni patologia corrisponde il gemmo piu idoneo. Tuttavia l'attivita piu nota dei gemmo è quella drenante, intesa coma la capacità di dirigere le tossine corporee prodotte dalla malattia verso gli organi deputati al loro allontanamento, come reni e fegato.

Tra i drenanti attivi anche sulla stasi venosa citeremo i piu importanti gemmoderivati

Aesculus ippocastano: - ippocastano gemme aesculus ippocastano -per fragilità capillare, emorroidi, alterazioni del sistema venoso periferico, varici, azione veno tonica e protettiva, aumento del tono venoso con riduzione della stasi a livello del microcircolo, aiuta la normalizzazione della permeabilità e resistenza capillare oltre alla diminuzione della fragilità capillare, ha un'azione vaso protettiva con manifesta risposta terapeutica molto breve. Il gemmo è utile anche nei crampi muscolari notturni, trova applicazione in cosmesi nella couperose ed acne rosacea - il gemmo di ippocastano rafforza rende elastici ed impermeabili i vasi venosi inoltre e utile nelle flebiti geloni decongestiona e riattiva la circolazione sorbus domestica e il rimedio specifico per le vene, tonifica la parete venosa, combatte l'infiammazione e riduce i fenomeni flogistici. Agisce sulla insufficienza venosa, pesantezza delle gambe, utile nel trattamento dell insufficienza veno linfatica a carico degli arti inferiori, nelle emorroidi ed ulcere varicose. Eltre indicazioni di utilizzo: acufeni ed ipoacusia-sorbus, è indicato nelle varici e terreno varicoso, insufficienza venosa, varici arti inferiori flebiti. Il gemmo di sorbo è un potente antinfiammatorio, rinforza e tonifica le vene e inoltre ha un'azione fluidificante del sangue;

Vaccinum myrtillus: i giovani getti di mirtillo nero in macerato glicerico sono vaso protettori e diuretici. Questo gemmoderivato agisce sulla fragilità capillare, couperose, stasi venosa, uricemia, disfunzioni retiniche, aumenta il senso luminoso nelle ore notturne e migliora il campo visivo. Protettivo vascolare: fragilità ed alterata permeabilita di capillari sanguigni, stasi ed insufficienza venosa, couperose

Nella terapia possiamo usare questi gemmoderivati insieme, 30 gocce di ognuno in mezzo bicchiere di acqua mattino e sera

 

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l'App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

 

Il ferro è un elemento essenziale per il nostro organismo

SALUTEBENESSERE

Partecipa in molti processi fisiologici per il normale funzionamento di proteine ed enzimi

Dr.Antonio Colasanti
alimenti ferro 390 minIl ferro è un elemento essenziale per il nostro organismo perché partecipa in molti processi fisiologici permettendo il normale funzionamento di proteine ed enzimi. Garantisce la funzionalità mitocondriale e contribuisce alla sintesi ed alla riparazione del Dna nonché ai processi di crescita e morte cellulare. E' un componente essenziale dell'emoglobina, risulta cruciale nel processo di eritropoiesi e nel trasporto tissutale di ossigeno. Nella dieta il ferro si trova in due forme che vengono assimilate in maniera diversa dal nostro organismo: a) ferro eme presente nelle carni e nel pesce, assorbimento non mediato da altre sostanze,
b) ferro non eme presente nei vegetali -frutta verdura semi noci cereali- assimilazione variabile da altre sostanze che diminuiscono o aumentano l'assorbimento.

Le due forme chimicamente sono
- fe 2 più, ferro ferroso bivalente solubile
- fe 3 più, ferro ferrico trivalente insolubile
La differenza tra i due ferri sta nell'assorbimento. L'unico assorbibile dal nostro organismo è la forma bivalente fe 2 più
durante il passaggio nello stomaco, l'acidità gastrica favorisce la reazione da fe 3 a fe 2 ed insieme alla pepsina enzima gastrico libera il ferro legato alle proteine e quindi pronto per l'assorbimento.
Uno scorretto assorbimento provoca un deficit di ferro nel sangue con conseguente stato anemico.

La carenza di ferro nel tempo comporta una diminuzione di sintesi dell'emoglobina e l'istaurarsi di una microcitosi con anemia sideropenica.
Le cause sono:
- disturbi della mucosa intestinale ed alterazione dell'assorbimento;
- scarso apporto alimentare;
- perdite ematiche: ciclo mestruale abbondante, emorroidi, ulcera peptica, ernie iatali,diverticoli;
- carenze vitaminiche;
- gravidanza;
- uso cronico di inibitori di pompa i quali bloccando e riducendo l'acidità gastrica causano un ridotto assorbimento di ferro;
- infezione da helicobacter pylori, è un batterio che si annida nello stomaco alterando l ambiente gastrico, causa ulcere gastriche e causa carenze di ferro.

I sintomi piu frequenti da deficit ferroso sono:
sensazione si stanchezza ed astenia, emicrania, debolezza muscolare, pallore della pelle, mani e piedi freddi, unghie e capelli deboli, irritabilità e depressione, difficolta di concentrazione, difficolta cognitive-

Dove si trova il ferro?
Si ritiene erroneamente che il ferro si trova solo nella carne rossa. Non è vero. Gli alimenti di origine animale contengono una maggiore quantita di ferro, carne, pesce... tuorlo d'uovo.

Il ferro è presente anche negli alimenti vegetali: cereali integrali, riso,cioccolato fondente amaro, legumi secchi, lenticchie, ceci,
frutta disidratata: fichi, albicocche;
frutta secca oleosa: nocciole, semi di sesamo, semi di chia, verdure a foglia verde scuro, barbabietola rossa:

I vegetali contengono una buona quantità di ferro che viene reso disponibile grazie alla presenza di vit c.
Elementi che ostacolano l'assorbimento del ferro: alimenti ricchi di calcio, latte e latticini;
- tannini, the e caffé riducono l'assorbimento del ferro;
- fitati, sostanze presenti in alcuni vegetali-inibitori di pompa, alterano il ph e riducono l'assorbimento del ferro.

Per facilitare l'assorbimento associare alimenti ricchi di ferro con altri in grado di avere vitamina c e vitamina b 9 come:
lattuga, broccoli, spinaci, asparagi, fragole, limoni, kiwi, prezzemolo, pomodori, peperoni, rucola.
Alti livelli di ferro favoriscono la riduzione della stanchezza ed affaticamento, favoriscono l'aumento dell'emoglobina e facilitano il trasporto di ossigeno, inoltre, consentono l'aumento di serotonina e di dopamina che previene problematiche emotive psicologiche e depressive.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l'App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

 

Epilobio, un beneficio per la prostata

SALUTEBENESSERE Rubrica

E' giovevole nel trattamento dell'iperplasia prostatica benigna ed è antidolorifico

di Dr. Antonio Colasanti
epilobio 390 minEpilobio: pianta erbacea il cui nome deriva dal greco e significa: "sopra ai lobi".Contiene flavonoidi, quercitina, tannini, olii  essenziali. E' consigliata per uso esterno ed è un ottimo colluttorio per gargarismi, in caso di tonsilliti, afte, gengiviti, tonsilliti.

Il suo uso interno è indicato per prostatiti, adenomi prostatici, infiammazioni intestinali.

Viene impiegato nella medicina popolare nel trattamento dell'adenoma prostatico e nei disturbi della minzione ad esso associato. La pianta manifesta azione anti flogistica con riduzione delle prostaglandine pro-infiammatorie. E' stato evidenziato che estratti della pianta inibiscono in vitro la crescita delle cellule epiteliali prostatiche manifestando in tal modo proprietà antiproliferative.

L'enoteina b e a-ellagitannino, hanno dimostrato anche capacità di inibire l'enzima a-reduttasi e l'aromatasi che sono responsabili delle modificazioni cellulari. Inoltre recenti ricerche hanno evidenziato proprietà anti radicali ed immuno modulanti; sono segnalate per attività analgesiche ed anti microbiche su stafilococchi, pseudomonas e candida.

E' bene ricordare che la medicina popolare segnala un'azione emolliente e astringente, per cui la pianta rientra nelle formulazioni di preparati antiinfiammatori a carico delle vie respiratorie con tosse e diarrea; azione inibitoria su cellule neoplastiche effetti antiflogistici antiessudativi, anti microbici ed effetti su edemi.

L'epilobio è giovevole nel trattamento dell'iperplasia prostatica benigna ed è antidolorifico.
In commercio si troiva la tintura madre che in genre si usa con una posologia di 20 gocce in poca acqua mattino e sera.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l'App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

La ruta, una sconosciuta panacea

 SALUTEBENESSRE Rubrica

La rutina è una sostanza naturale con molteplici attività farmacologiche

di Dr. Antonio Colasanti
ruta 390FrescoAroma minLa rutina è un flavonoide dal quale deriva la quercitina. I flavonoidi furono scoperti durante il processo di isolamento dalla vitamina c dal prof Albert Szent Gyorgy scienziato ungherese, premio Nobel nel 1937 per aver scoperto ed isolato la vitamina "c".

Fu proprio durante la ricerca sulla vit c che scoprì i flavonoidi. Ad un amico che soffriva di emorragie gengivali aveva somministrato un preparato grezzo di vitamina c isolata dal limone riuscendo ad arrestare l'emorragia. Chiamò questa sostanza vitamina p in quanto riduceva la permeabilità vascolare. In pratica rafforzava i vasi sanguigni capillari. E' attraverso di essi che le cellule ricevono ossigeno, nutrienti, ormoni, anticorpi e  smaltiscono i rifiuti. Affinché il tutto avvenga, le pareti dei capillari devono essere permeabili, ma non troppo. Quando i capillari sono troppo fragili si rompono e si manifestano le ecchimosi e gli edemi. I flavonoidi contribuiscono a diminuire la fragilità capillare ed a prevenire una anormale permeabilita.

Tutte le cellule dipendono dalla capacità dei capillari di eliminare i rifiuti. I flavonoidi ad oggi scoperti sono piu di 5000 e tutti favoriscono l'assorbimento dei principi attivi delle piante. La vitamina c insieme alla rutina inibisce le cellule cancerose. Si è scoperto che solo la combinazione di vit c e bioflavonoidi è efficace. i bioflavonoidi si trovano nella polpa bianca degli agrumi che normalmente viene scartata, insieme al torsolo bianco.

La rutina non è frequente nei vegetali. Oltre agli agrumi la troviamo nel grano saraceno, the nero, buccia delle mele, inoltre è quasi insolubile in acqua. La rutina ha attività antiossidante, antinfiammatoria, anticancerogenica, antibiotica, citoprotettiva, vasoprotettiva ed edema venoso. Rafforza i capillari, protegge contro le tossine, previene l'ossidazione della vitamina c, ha effetti sulla dislipidemia.

Inoltre:
1 - previene la neuroinfiammazione, la rutina dimostra un effetto neuroprotettivo sull'ischemia cerebrale;
2 -  promuove la sopravvivenza delle cellule della cresta neuronale, promuovendo la sopravvivenza delle cellule potenziali neuronali e mesenchimali;
3 - ha un'attività anticonvulsivante. Previene le convulsioni e sembra un ottimo coadiuvante dei farmaci piu importanti;
4 - ha un'attività anti-alzheimer, infatti sopprime l'attivita delle citochine proinfiammatorie, tale effetto è utile nel trattamento dell alzheimer;
5  - ha effetti antidepressivi, in quanto dal favorisce l'aumento e la disponibilità della serotonina, ormone antidepressivo;
6  - è un analgesico che agisce sui sistemi nervosi centrale e periferico;
7 - ha effetti antiartritici, decrementa l'artrite reumatoide, rallenta i marcatori della cartilagine infiammata;
8 - ha effetti antidiabetici in quanto decrementa il glucosio plasmatico, aumenta i livelli di insulina, ringiovanisce le cellule pancreatiche;
9 - agisce sul colesterolo diminendone i livelli del colesterolo totale e di quello ldl, ha effetto protettivo su fegato ed arterie;
10 - riduce l'ipertensione perché aumenta la quantita di ossido nitrico e previene il danno ossidativo, migliora le funzioni endoteliali;
11 - ha funzioni: antibatterica-antifungina-antimalarica-antivirale-anti fatica-neuroprotettiva, come evidenziano studi internazionali.

La rutina è una sostanza fitochimica, flavonoide: con molteplici attività farmacologiche.
L'antico detto: "una mela al giorno toglie il medico di torno"... sembra essere vero, ma bisogna mangiarla con la buccia dato che la rutina è presente in essa.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

 

 

Chi si ammala e chi no

 SALUTEBENESSERE. Rubrica

 La differenza è legata alla capacità di difesa del sistema immunitario

di Dr. Antonio Colasanti

7 mosse per rinforzare il sistema immunitario UGEI 400 minLa vera causa del contagio è generata da diversi motivi: alimentazione scorretta, troppo lavoro, stress fisico ed emozionale prolungato, momenti difficili, eventi traumatici. Becham medico del 1800 ed anche Hahnemann padre dell omeopatia, affermavano: il germe non è nulla il terreno è tutto.

Per loro, la naturale resistenza alle malattie era conseguente allo stato di salute del corpo, dell'igiene alimentare, dei nutrienti necessari e della vitalità del sistema immunitario.

La salute è il risultato del nostro modo di essere. Il pensiero, il respiro, gli alimenti, l'esercizio fisico, la meditazione. Da due anni stiamo vivendo momenti di forte tensione dovuti al bombardamento mediatico che ci costringe a concentrare tutta la nostra attenzione sul pericolo del covid. Facilmente si genera paura che diventa pensiero fisso e comporta indebolimento del sistema immunitario.

Dalle ricerche internazionali si è notato che la differenza di contagio e legata alla produzione innata di interferone, molecola che viene prodotta contro le infezioni ed è praticamente la prima linea di difesa, chiamata immunità innata costituita da molecole che neutralizzano e bloccano il virus.

Dalle statistiche si è rilevato che tra i fattori di rischio il gruppo sanguigno zero si ammala con piu difficoltà, mentre quello "a" è piu facilmente attaccabile. L'obesità, l'età, le cardiopatie, e le polmoniti ed anche i geni hanno un peso sui rischi maggiori o minori di contrarre l'infezione. Questa variabile individuale non è prerogativa solo del covid, ma esiste anche per altre malattie infettive, come la tbc, la lebbra, aids ed altro. Anche chi si vaccina puo infettarsi, perché i virus presenti nei vaccini sono un risultato di studio non tenendo conto della mutazione genetica.

Gli individui si contagiano dal 20 al 50% e come mai non tutti si ammalano? Dipende dal sistema immunitario. L'alimentazione ha un ruolo primario nell'attivazione e nell'integrita del sistema immunitario. Per la prevenzione bisogna lavorare sul terreno, cioé modificare il ph della matrice extracellulare. Un terreno acido è alla base di tutte le patologie.

Modificare il ph potenziale redox e la resistività elettrica in modo naturale e non tossico per preparare la strada alla guarigione ed immunizzazione.

Il medico saprà aiutarci.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

 

con una carta oppure con l'App PayPal dal tuo smartphone, scansionando il QR Code che segue qrcode

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

 

Clicky

 

 

 

La linfa di betulla

SALUTEBENESSERE. Rubrica

Ripetere il trattamento con linfa di betulla sopratutto nei cambi stagione

di Dr Antonio Colasanti
linfa di betulla 350 minMolto prezioso risulta l'uso della linfa di betulla per ottenere un effetto depurativo a livello dell intero organismo. Gia nel '500 il medico senese Mattioli annotava nei suoi commentari: la betulla toglie le macchie dal viso e rende la pelle e la carnagione belle.

La linfa di betulla si raccoglie in primavera praticando dei fori nel tronco dell albero ed inserendo un raccoglitore per il drenaggio nei vasi di raccolta posti a terra. Nel calendario celtico degli alberi la betulla era l'emblema della rinascita giovanile del sole dopo l'apparente morte invernale. Fin dall antichita il candore della corteccia simboleggiava la purificazione e ne suggeriva le proprieta terapeutiche.

Ii fasci di betulla intorno all'ascia portati dai littori avevano il potere di rendere l'aria pura davanti ai magistrati ed alludevano alla flagellazione con le verghe di betulla capace di scacciare il male dai colpevoli. Negli anni 20 il medico francese Leclerc ne propose l'uso come elemento fondamentale nella cura della cellulite per le sue proprietà depurative e diuretiche favorenti le scorie del metabolismo e dei prodotti del ricambiio tessutale. Tali proprietà sono dovute al suo principio attivo - la betullina - chimicamente un eteroside triterpenico.

Si consiglia di assumere la linfa di betulla -sève de boleau- alla prima diluizione decimale, macerato glicerico, 30 gocce in poca acqua prima di colazione e cena per almeno 40 giorni e successivamente per cicli ripetuti di 20 giorni al mese seguiti da 10 di pausa. E opportuno ripetere il trattamento con linfa di betulla sopratutto nei cambi stagione ed in particolare all inizio di primavera ed autunno.

 

 

 

youtube logo red hd 13 Iscriviti al nostro canale Youtube di UNOeTRE.it 

 

Sottoscrivi abbonamento gratuito all'aggiornamento delle notizie di https://www.unoetre.it - Home

 
Vuoi dire la tua su UNOeTRE.it? Clicca qui

 

 

Sostieni UNOeTRE.it

Sostieni il nostro lavoro

UNOeTRE.it è un giornale online con una redazione di volontari che s'impegnano gratuitamente. Qualsiasi donazione tu possa fare, fra quelle che qui sotto proponiamo, rappresenta un contributo prezioso per il nostro lavoro. Si prega di notare che per assicurare la nostra indipendenza, per parlare liberamente di argomenti politici, i contributi che ci invierete non sono deducibili dalle tasse. Per dare il tuo sostegno tramite il sito, clicca qui sotto sul bottone Paga Adesso. Il tuo contributo ci perverrà sicuro utilizzando PayPal oppure la tua carta di credito. Grazie

La riproduzione di quest'articolo che hai letto è autorizzata a condizione che siano citati la fonte www.unoetre.it e l'autore. E' vietato il "copia e incolla" del solo testo sui socialnetwork perchè questo metodo priva l'articolo del suo specifico contesto grafico menomando gravemente l'insieme della pubblicazione. L'utilizzo sui socialnetwork può avvenire soltanto utilizzando il link originale di questo specifico articolo presente nella barra degli indirizzi del browser e originato da https://www.unoetre.it

Creative Commons License
UNOeTRE.it by giornale online is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

 

Clicky

 

 

 

Sottoscrivi questo feed RSS

Privacy Policy

Privacy Policy

Sezioni

Pagine di...

Notizie locali

Strumenti

Chi siamo

Seguici